Cammeo come tradizione e impegno quotidiano, cammeo che deve essere lavorato alla luce del sole perché quella artificiale inganna e non hai solo sprecato tempo e perizia ma anche materiale prezioso, cammeo come comunicazione (da anni ci riflettiamo sopra per vedere se riusciamo a piegarlo alle nostre ambizioni), cammeo come prova di abilità tecnica straordinaria davanti alla quale rimaniamo ogni volta incantati. Aniello che porta un nome geograficamente collocabile (ed è, questa, un’altra cosa che amiamo in lui), Aniello e la disponibilità umana, Aniello che arriva con i suoi strumenti, che tira fuori dalla tasca le conchiglie e i loro suoni, che apre i suoi misteriosi pacchetti e ogni volta ci sorprende, Aniello che affolliamo di richieste, Aniello e le ragazze che vogliono il ritratto, Aniello e le lezioni e un dialogo che non si è mai interrotto. Aniello Cozzolino da Torre del Greco, i suoi cammei, la sua vocazione.

Aniello Cozzolino è nato a Torre del Greco (Napoli) nel 1976. Ha fatto studi artistici e si è laureato in Scultura all’Accademia di Belle Arti di Napoli nel 2002 discutendo una tesi sulla storia e la tecnica dei cammei. Ha conseguito nel 1999 il Diploma di specializzazione di ’Scultore del cammeo e del corallo’ presso l’Istituto statale d’arte di Torre del Greco. Ha partecipato a mostre in Italia (Napoli, Roma) e in Giappone. E’ anche valentissimo e suggestivo fotografo.

Contatti +39 339.7923078.

Realizzazione PanPot / Carlo Di Giugno