20 Dream world

Apprendiamo dai giornali che l'industria giapponese Kawada sta mettendo a punto un robot di nome Promet che potrà essere utilizzato per i lavori domestici. L'invecchiamento della popolazione, la chiusura all'immigrazione e, invece, l'apertura alle macchine (dalle nostre parti guardate sempre con sospetto; da loro apprezzate senza preconcetti) costituiscono la solida base che promuove le ricerche che consentiranno di tenersi in casa un collaboratore automatizzato. I video che compaiono sul sito www.kawada.co.jp sono impressionanti: Promet, che ha l'aspetto di un eroe dei manga, è agile e elegante, si alza da terra senza sforzo e sembra essere in grado di svolgere mansioni complesse. Provate a pensare: mai più ferie, mai più abbandoni del campo, una casa tirata a lucido for ever, anche oltre la durata della nostra stessa, umana e poco robotica esistenza.

Promet, Kawada 2007