190 Letto (Bed)

''Sia sempre la signora a disfare il letto la mattina, a provvedere al cambio delle lenzuola, ad aiutare la cameriera poi a rifarlo. La principessa del pisello non potè dormire su un letto dove, sotto sette materassi e sette piumini, la regina sua ospite aveva nascosto il tenero baccellino per mettere a prova la nobiltà della stirpe. Ne fu convinta quando, la mattina, quella povera figliola disse: 'Maestà, son tutta lividure...'.
Altrettanto delicata era la contessa C. appartenente a nobile famiglia umbra. Non poteva dormire se le lenzuola del suo letto non erano stese per il loro dritto filo. Sebbene di età avanzata, soleva alzarsi anche nelle notti d'inverno appena si accorgeva di un'infrazione, e severamente provvedeva a far ristabilire l'appiombo perfetto che solo poteva conciliarle il sonno.
La signora è la loro ideale discendente. Questa è la ragione per cui difende il letto dai sonnellini pomeridiani del marito, con bel garbo convogliandoli altrove. Nessuna zoofilia le permette di accogliervi il cane o il gatto. Lei stessa rincasando non vi posa il cappellino. Porta disgrazia. E' il prete che posa il suo zucchetto sul letto dell'infermo, quando gli reca il viatico.
Spesso la superstizione ottiene più che un sensato consiglio.''

                                                                                         Elena Canino, La vera signora, Longanesi, Milano, 1969

The Princess & the Pea, produzione The Lexington Players, USA, 2009

Jasper Morrison, Bed, 1991, Cappellini. L'unico letto con cui sostituirei il mio, un magnifico pezzo déco, del quale non ho alcuna intenzione di disfarmi

Carl Larsson, Panchina, 1885. Soluzione strategica pomeridiana che fa tutti contenti, anche i pets di casa, e lascia sacro il letto