197 Sante parole, 5

Detesto l'insipienza, ma anche i doppi sensi e ogni tipo di volgarità.
Sto attenta a tutto, dico non solo a tutto quello che mangio ma anche (e, forse) soprattutto a quello che leggo e che ascolto.
Una delle scene di film che più amo è quella di Morte di un matematico napoletano in cui il Professor Caccioppoli interrompe un esame, getta lontano da sé il libretto dello studente che siede davanti a lui e ringhia: 'Se ne vada, non mi contamini con la sua ignoranza'. Più di una volta ho piantato qualche collega spiritoso in uno dei maestosi corridoi marmorei dell'Accademia non senza averlo prima guardato come si guarda solo la feccia più triviale comparsa sulla faccia della terra.

Ho pertanto esitato una settimana prima di scrivere questa puntata di Opera Soap nella quale avevo voglia di riferirvi della scritta che ho visto su una mini t-shirt, sapete quei gadget che si attaccano con la ventosa all'interno della macchina e che la dicono lunga su chi la guida.
Poi ho deciso di riferire, sperando che nessuno abbia voglia di gettare il pc lontano da sé. Non me lo perdonerei mai.

Dunque, rientravo e stavo sulla strada (100 metri) che dal mio garage porta al giardino del mio palazzo. Camminavo, come faccio spesso, in mezzo alla strada; lo faccio perché mi piace stare al centro delle cose e poi perché le strade sono meno sporche dei marciapiedi, visto che i cani non ce li fanno sostare per via del pericolo di vederli investiti proprio quando vorrebbero stare più tranquilli.

Il mio itinerario mi ha dato così la possibilità di vedere proprio bene la t-shirt di cui vi dicevo, attaccata al vetro posteriore sinistro di una di quelle che una volta erano definite utilitarie.
Su di essa una stampa eloquente, inoppugnabile, sintetica (considero la capacità di sintesi un dono del cielo), trendy in quanto ecologica, carica di un innegabile senso logico e di un'etica che non faceva una piega, diceva:
'Vuoi un mondo più pulito? Scopa'.

Man Ray, French Ballet (Ballet français), 1956/1971

Jasper Johns, Fool's House, 1962