230 An Englishman

La mia rivista inglese di Decorazione (ogni volta che esce in edicola è una festa) racconta il punto di vista sulle pulizie della casa di Quentin Crisp (1908-1999), eccentrico attore, scrittore, esperto di etichetta che diede il meglio di sé mettendosi a disposizione della vita e degli incontri che questa offre: sono futili perché dopo i primi 4 anni lo sporco non peggiora.
Personalmente ho fatto più di una volta, ma sempre in situazioni di emergenza, la prova con i miei blue jeans: più di tanto non si insudiciano e messi 'al ritorno' in lavatrice con un lavaggio di quelli seri, ne escono fuori in buone condizioni.
Un po' come si impara a scuola, una soluzione, a un certo punto, è satura, anche l'acqua non assorbe più lo zucchero, fate la prova.
Se intendete fare la prova anche con il vostro appartamento, datemi informazioni fra 4 anni.
Personalmente, soprattutto ora che è in arrivo la primavera e tutto, vetri, tende, cuscini, interni, angoli, cataste di riviste, montagne di libri, reclama attenzione e olio di gomito, non ne avrò mai il coraggio.

Nel video la dedica di Sting a Quentin Crisp Englishman in New York, 1988
 

...be yourself no matter what they say... 

 

Quentin Crisp 1908-1999

Dopo il letargo