231 Aspettando Godot

Per mia colpa non avevo mai sentito parlare di Virginie Hocq, giovane attrice belga che ha conquistato il pubblico francese, oltre che con una serie di imitazioni di animali ,,i,     , con lo sketch La lista della spesa, 5  minuti irresistibili in cui lei, mimando un rapporto sessuale con il suo Bernard, si occupa di mettere giù le cose da comprare e pensa ai vari menu per la cena. La Hocq è attualmente in scena con Pas d'inquietude al Petit Montparnasse a Parigi (potrebbe essere un buon motivo per andare a Parigi, da cui sono ritornata 15 giorni fa, ammesso che servano motivi per andare e tornare da una delle 2 città più belle del mondo).

In un'intervista dichiara che anche lei, come molte donne e quasi tutti gli attori, è incapace di 'lâcher prise', che, tradotto, significa più o meno 'tutto controllare ossessivamente'. Lei ha trovato la sua soluzione: fa 'le ménage', cioè i lavori di casa. I suoi amici che, evidentemente, la conoscono bene, le hanno regalato per il suo compleanno un cesto pieno di spazzole, spugne, anticalcare e, soprattutto, il suo must have, il gel W-C Harpic, di cui le piace l'odore. (A me nessuno ha mai fatto un regalo del genere, forse che non si capisce la mia 'fixette' per la pulizia della casa? Nel caso a qualcuno venisse l'ispirazione, prego di non inserire nel cesto mio il gel W-C, che trovo comunque e dovunque pestifero e che mi guardo bene dall'utilizzare).
Virginie è una ragazza riflessiva e ha individuato l'origine probabile di questa sua mania: i suoi primi anni da attrice quando, nonostante la sua formazione classica, il telefono non suonava. Lei aveva tempo e energia da spendere quando stava a casa e utilizzava l'uno e l'altra nel modo utile che sappiamo.

Ottimo suggerimento: quando aspettate (un sms dell'innamorato che non arriva; un'offerta di lavoro che ritarda; un'ispirazione per qualcosa che vi siete messi in testa di fare solo nella precisa condizione di colui che è animato da una forza che sembra non appartenergli; il risultato di un'analisi del sangue), pulite la vostra casa. Vi troverete ad aver impiegato un tempo che sembrava immobile in qualcosa di sicuramente utile, godrete dei risultati, sempre visibili, del vostro impegno e casomai considererete in modo più relativo l'amante distratto, la situazione professionale, quella della salute e quella della creazione, decidendo forse di cambiare il primo e trovandovi ricolmi, come per incanto, di forze nuove per affrontare tutto il resto.

http://youtu.be/XuKK26DVH-w 

Virginie Hocq, 1975

WC Harpic, secondo me una delle cose più inutili del mondo. Basta una buona passata di spugna con un comune detersivo

Spazzola 'Labour and Wait', negozio culto per chi vuole che la propria casa sia pulita, East Side di Londra, la seconda città più bella del mondo http://labourandwait.co.uk/