249 Bellezza al bagno

Sto preparando un viaggio a Parigi e, seguendo suggestioni letterarie, mi imbatto nel Musée Nissim de Camondo: eretto agli inizi del XX secolo sul limitare del Parc Monceau ('très chic', dice la mia guida), su una pianta che si ispira al Petit Trianon, esso è stato dedicato dal conte Moïse de Camondo al figlio Nissim, morto durante la Grande Guerra e ospita una straordinaria collezione di mobili, porcellane, oreficerie e tappeti.
Ma a me interessano le stanze da bagno: sono tre e assomigliano a quelli dei 'grands palaces': ovvero, sono razionali, senza materiali lussuosi né decorazioni. Mattonelle bianche ai muri con 'un jeu de cabochons et de frise bleu, vert o jaune', vale a dire con degli elementi di colore blu, verde o giallo (a seconda degli appartamenti) che movimentano la superficie. I soffitti sono a volta e laccati al Ripolin che, se ricordate, era la religione di Le Corbusier, che voleva che i muri fossero ripassati semplicemente di bianco.

Rubinetteria 'nickelée', non una di quelle cose d'oro che si mettono in casa quelli che di case capiscono poco o niente. Vasca da bagno, lave-pied (lavapiedi, unica traduzione possibile) e bidet sono stati forniti nel 1912 dalla maison Kula e sono in 'gré' smaltato, laddove fino a quel momento le vasche erano in ghisa e i lavandini in porcellana erano incastrati in mobili in legno, decorati tanto quanto i mobili delle sale.

Nove Water Closet in porcellana inglese sono equipaggiati di rubinetti a pistoni il cui sistema si chiama 'silenzioso'.

Che meraviglia.

Quando sento che cosa si mettono in bagno coloro che mettono su casa (di tutto: servizi igienici sospesi, tavolette dette ciambella del water closet che si sollevano con un meccanismo ad aria compressa, altre amenità che confondono l'idraulico e portano guai inenarrabili perché più il sistema è folle, più danni causa a se stesso), mi smarrisco, io che credo che i bagni debbano essere belli, accoglienti, solidissimi, da pulire nel modo più rapido e profondo possibile, ecco che ritrovo me stessa come per miracolo in un museo che chiameremo qui, come fa la guida, incredibile.

www.lesartsdecoratifs.fr

Stanza da bagno di Moïse de Camondo con mattonelle bianche e blu, Musée Nissim de Camondo 

Stanza da bagno di Nissim de Camondo, Musée Nissim de Camondo