69 Puntata erotica

(Nel video Serge Gainsbourg e Jane Birkin interpretano 69 année érotique, lui con l'eterna sigaretta in mano, lei sdraiata sul pianoforte che passa il dito, delicatamente, sulla lucida superficie dello strumento e poi si liscia i capelli. Ci si sente quasi di troppo, e a distanza di tutti questi anni)

I Francesi sono, come è noto, malandrini e Serge Gainsbourg ci andava giù apparentemente leggero ma gliele cantava talmente bene che continua ad abitare, meglio che se fosse ancora vivo, il loro immaginario.

La canzone 69 année érotique è giocosa e divertente, racconta di come lui, Gainsbourg, e 'son Gainsborough' (ovvia allusione al grande pittore inglese, qui interpretato da Jane Birkin) hanno preso il ferry-boat e guardano dal loro letto la costa attraverso l'oblò. Loro si amano e la traversata durerà tutto l'anno, fino al 1970.

Che cosa succeda in quel letto lo lascio immaginare a voi, l'erotismo è una faccenda privata e, come in tutte le cose di questo genere, con un velo di mistero c'è più gusto.

Da parte mia vi offro per la puntata n° 69 di Opera Soap il mio Caravaggio preferito, L'Amor vincitore.

La faccetta ridente, i muscoli tutti belli in rilievo, tiene in mano le frecce e si è messo sotto i piedi armi, libri e pure strumenti musicali. Le piume di un'ala gli sfiorano la coscia sinistra, è un Eros, giustamente, nudo e irresistibile.

Quando l'ho visto dal vivo la prima volta, prestato a Napoli nel 1985, ho sentito un tuffo al cuore talmente intenso che sono rimasta tramortita. E l'emozione si è ripetuta, tale e quale, tutte le volte che, a Berlino, mi ci sono trovata davanti.

Occhio: le unghie dei piedi sono sporche, orlate di un nero che la dice lunga sul vizio che ha Amore di andarsene in giro scalzo per fare meno rumore e fuggire più in fretta.

Lo ricordo a tutti quelli che lo cercano: è una fatica inutile. Se è dell'umore giusto, sarà lui a trovarvi. E, sporco o pulito, sono certa che ve lo terrete vicino senza badare a questo, solo per una volta trascurabile, dettaglio. 

Caravaggio, Amor vincitore, 1598-99, Berlino, Staatliche Museen