19 In the Navy

All'inizio ci fu il mare, anzi, l'oceano sul quale venivano trasportate in Europa dall'India e dall'America del Sud balle di pittura indigo fatte di foglie fermentate di Indigofera tinctoria.

Il colore era stabile e fu adottato dalla gente del mare.

La British Royal Navy tracciò presto la strada. Nel 1748 il Vice Admiral Lord Anson, che sarebbe diventato poi First Lord of the Admiralty, impose la prima uniforme per gli ufficiali navali con un abito blu scuro elegantemente ricamato con risvolti bianchi e una versione più semplice per uso quotidiano.
Presto la marina francese, tedesca e americana seguì la medesima strada.

Nel sec. XIX questo colore, preso in prestito dal mondo del lavoro, allargò la sua influenza ad altre forze militari fino a essere scelto per le autorità del governo e per le forze di polizia, per queste ultime, nel 1829 da Robert Peele.

Si trattava di un colore solido e dalla solida reputazione e fu in questo periodo che esso fece il salto di qualità passando alla moda. Ogni persona elegante, a cominciare dal Beau Brummel, il primo autentico dandy della storia, non poté fare a meno di ammirare la semplicità e la sobrietà del Navy Blue, che faceva risaltare il taglio di qualunque capo di abbigliamento si indossasse.

Eterno rivale del più violento nero, si accostava bene con altri colori: nel 1876 Harper's Bazaar suggeriva di unirlo al rosso cardinale; i Whigs, con un giallo/marrone; Coco Chanel amava indossarlo con il bianco.

Ci fa notare Christian Lacroix che Yves Saint Laurent, cui piaceva andare a indagare dalla parte degli abiti autentici portati per davvero, aveva mutuato il suo marine e nero dai marinai. Ma guardava costantemente anche dalla parte dei Maestri e troviamo il medesimo accostamento in Georges Braque.

Per tutti questi motivi, e per altri che certamente capiremo in corso di strada, noi abbiamo scelto il colore della fettuccia che lega i programmi dei nostri due primi Seminari, quelli che sono compresi nel grande progetto Avere la stoffa: storie di arte, di tessuti, di filo e di talenti e che vanno sotto al titolo Per una storia della moda moderna e contemporanea, ed esso è il Navy Blue.

Dunque, arruolatevi nella Marina: 'tenuta impeccabile, chic intrinseco, sobrietà gran classe'.

Grazie all'amico e collega Aniello Barone, Fotografo, che ha scelto in una merceria di Napoli le fettucce blu perché erano 'eleganti' e, quindi, bene esprimevano le nostre intenzioni

Grazie a Kassia St Clair, A Colourful Tale Navy, 'Elle Decoration UK', May 2014 

Grazie all'archivio dei ritagli, sempre preziosissimo

info@ilsolealguinzaglio.it
06.7809040
347.2512437

valeria.reali@ilsolealguinzaglio.it
340.8585713

Sir Joshua Reynolds, Vice Admiral Lord Anson later First Lord of the Admiralty, 1755