18 Il cocktail del mese di settembre: il Manhattan

 

Inauguriamo il settembre con un modo per anticipare il terzo Seminario di quest'anno, per accompagnarvi verso le nostre Edizioni, che stanno trattando questo argomento (visitate la pagina su questo sito) e per giocare con la storia dell'arte.


Con la complicità del Visual Design di Lorenzo Rocco, ogni mese un cocktail, ma come lo intendiamo noi.
Massimo Bottura, uno dei più grandi chef italiani, titolare dell'Osteria Francescana di Modena, in un'intervista rilasciata a The Time Magazine ha dichiarato: 'We don't cook to create great food. We cook to give messages'.
Insomma, lui con il cibo vuole fare poesia, dare un messaggio, mettersi in relazione con l'arte contemporanea.
Dunque, eccoci: anche noi.

Questa è la ricetta del Manhattan tradizionale:

3/4 oz sweet vermouth
2 1/2 oz bourbon whiskey
1 dash Angostura® bitters
maraschino cherry
1 twist orange peel

Mettere il vermouth con il bourbon whiskey e i bitter in un mixing glass con 2 o 3 cubetti di ghiaccio. Mescolare con delicatezza con l’avvertenza di non rovinare gli alcolici (il verbo inglese è to bruise, che significa causare contusioni) e non annebbiare il drink. Mettere la ciliegia in un cocktail glass ghiacciato e versare la mistura di whiskey sulla ciliegia. Arrotolare la buccia d’arancia sul bordo del bicchiere e spremerla sulla bevanda senza immergerla (la nostra fonte: www.drinksmixer.com).

Se, invece, volete il Perfect Manhattan, che piace allo scrittore Douglas Kennedy, dovete usare metà vermouth dolce e metà vermouth secco (lui usa il Martini Rosso).

Noi per questa volta vi raccontiamo la nostra idea di Manhattan in modo letterario, proponendovi il romanzo di Francis Scott Fitzgerald The Great Gatsby. Uscito nel 1925, racconta la New York di prima della Grande Depressione, quando chi poteva, come il protagonista Nick Carraway, viveva a ritmo di jazz, affogando la sua malinconia in fiumi di alcol e cercando di capire la differenza fra sesso e amore.

Vi ricordiamo anche le due versioni cinematografiche del romanzo, quella di Jack Clayton del 1974, con Robert Redford nel ruolo del titolo e quella più recente di Baz Luhrmann del 2013 con Leonardo Di Caprio                        
 

Il Manhattan di Lorenzo Rocco

Il Perfect Manhattan di Douglas Kennedy

Francis Scott Fitzgerald, The Great Gatsby, 1925